Come diventare Bersagliere: ecco come entrare nei Bersaglieri

Come diventare Bersagliere

Volete sapere come diventare Bersagliere? In questo articolo vi spieghiamo come entrare nei Bersaglieri dell’Esercito Italiano, uno dei reparti storici di questa Forza Armata Italiana.

Il reparto dei Bersaglieri è uno dei reparti dell’Esercito Italiano che maggiormente sembra attirare l’interesse dei nostri lettori. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo in cui andremo a spiegare, a quanti siano interessati ad arruolarsi in Esercito ed entrare in questo reparto, come diventare Bersagliere, ovvero come entrare nei Bersaglieri.


INDICE
– Come diventare Bersagliere: tutto quello che c’è da sapere sul reparto Bersaglieri
– Come diventare Bersagliere: ecco come entrare nei Bersaglieri


Come diventare Bersagliere: tutto quello che c’è da sapere sul reparto Bersaglieri

Prima di capire come diventare Bersagliere, ovvero come entrare nei Bersaglieri, facciamo una breve panoramica su questo reparto che ​è per anzianità la seconda specialità dell’Arma di Fanteria e che costituisce una delle specialità di punta dell’Esercito Italiano.

Il Corpo dei Bersaglieri venne istituito, con regio brevetto del 18 giugno 1836, da re Carlo Alberto di Savoia su proposta dell’allora Capitano del Reggimento Guardie Alessandro La Marmora, e ricevette il battesimo del fuoco l’8 aprile 1848 nella battaglia di Goito durante la prima guerra di indipendenza italiana. Il Reggimento Bersaglieri aveva i tipici compiti e funzioni assegnati alla fanteria leggera, e dunque era impiegato per l’esplorazione, il primo contatto con il nemico e il fiancheggiamento della fanteria di linea. Caratteristica principale dei Bersaglieri, che fin dalle origini ha caratterizzato questo reparto dell’Esercito Italiano, è l’inedita velocità di esecuzione delle mansioni a loro affidate. Questa particolarità del reparto fu voluta espressamente dal suo fondatore che stilò un decalogo di qualità che dovevano essere in possesso di ogni soldato che avrebbe vestito la divisa dei Bersaglieri. Secondo La Marmora, tra le qualità necessarie per diventare Bersagliere, c’erano:

  • Obbedienza
  • Rispetto
  • Conoscenza assoluta della propria arma
  • Molto addestramento
  • Ginnastica di ogni genere sino alla frenesia
  • Cameratismo
  • Sentimento della famiglia
  • Rispetto alle leggi ed onore al capo dello Stato
  • Onore alla Patria
  • Fiducia in se stessi sino alla presunzione.

Il reparto dei Bersaglieri è oggi tra i più conosciuti anche a persone meno interessate al mondo militare, questo grazie soprattutto alla ‘Fanfara‘, tipica marcia dei Bersaglieri fatta di corsa, il cui uso deriverebbe, secondo quello che racconta la tradizione popolare, dall’ingresso in Roma, alla famosa breccia di Porta Pia, che doveva effettuarsi a passo di carica, ma che invece divenne spontaneamente una corsa dei soldati.

Come diventare Bersagliere: ecco come entrare nei Bersaglieri

Dopo questa breve panoramica sul Reparto dei Bersaglieri, vediamo di capire insieme come entrare in queste unità e, dunque come diventare Bersagliere.

È possibile entrare nei Bersaglieri vestendo diversi gradi e ricoprendo diversi ruoli. Andando con ordine crescente nella scala gerarchica dell’Esercito Italiano: se un giovane vuole diventare militare professionista dei Bersaglieri di Truppa, deve partecipare al Concorso Pubblico per diventare VFP1 Esercito. Come accade per ogni Concorso di Selezione per entrare in Esercito, è necessario che ogni candidato sia in possesso di determinati requisiti che possono essere consultati nella nostra Schede Requisiti Concorso VFP1 Esercito. Al momento della presentazione della domanda è conveniente scegliere la regione di preferenza, per quanto riguarda la destinazione in caso di vittoria, poichè il reparto dei Bersaglieri è presente solo in sei regioni italiane: Campania (Caserta), Calabria (Cosenza), Sardegna (Capo Teulada a Cagliari), Puglia (Bari), Sicilia (Trapani) e infine Veneto (Orcenico Superiore a Pordenone). I candidati vincitori del Concorso vengono avviati al RAV (Reggimento Addestramento Volontari) per tre mesi e, al termine del periodo di formazione e addestramento, viene assegnato loro l’incarico presso il reparto di destinazione, tra cui quello dei Bersaglieri qualora il candidato abbia precedentemente dichiarato la sua volontà di essere destinato a questo reparto o qualora l’Amministrazione abbia particolari necessità di organico.

È possibile entrare nel Reparto Bersaglieri anche con il grado di Maresciallo o con il grado di Ufficiale. Come diventare Bersagliere Maresciallo o Ufficiale, dunque? I primi, dopo aver superato il Concorso per diventare Allievo Maresciallo dell’Esercito, previo possesso di determinati requisiti e superamento delle prove concorsuali, devono frequentare un corso triennale presso la Scuola Sottufficiali di Viterbo. Al termine della frequenza dell’intero corso, gli Allievi Marescialli sono nominati Marescialli in servizio permanente e vengono inviati presso il reparto di destinazione, tra cui – anche qui – quello dei Bersaglieri qualora il candidato abbia precedentemente dichiarato la sua volontà di essere destinato a questo reparto o qualora l’Amministrazione abbia particolari necessità di organico. Lo stesso vale per gli Ufficiali: dopo aver superato il Concorso per diventare Ufficiali dell’Esercito Italiano, questi vengono convocati presso l’Accademia dell’Esercito di Modena per frequentare il corso quinquennale, al termine del quale ottengono una laurea specialistica e il grado di Tenente. Come sopra, al termine del periodo di formazione e addestramento, viene assegnato loro l’incarico presso il reparto di destinazione, tra cui quello dei Bersaglieri qualora il candidato abbia precedentemente dichiarato la sua volontà di essere destinato a questo reparto o qualora l’Amministrazione abbia particolari necessità di organico.

Sia gli Allievi Marescialli sia gli Allievi Ufficiali che vogliono diventare Bersaglieri, al momento dell’assegnazione ai reggimenti bersaglieri questi vengono sottoposti a verifica del requisito del superamento delle prove di efficienza fisica, ovvero devono ulteriormente dimostrare di avere tutte le qualità fisiche, soprattutto relative alla resistenza alla corsa, necessarie per far parte di questo reparto. Chi non riesce a superare le suddette prove viene escluso dalla possibilità di entrare nei Bersaglieri e riassegnato ad altro reparto.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

2 Commenti su Come diventare Bersagliere: ecco come entrare nei Bersaglieri

    • Salve Antonio, purtroppo hai già superato i limiti di età per partecipare ai concorsi di selezione per entrare in Esercito.

1 Trackback & Pingback

  1. Come diventare Bersagliere: ecco come entrare nei Bersaglieri – blog del Bersagliere

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.