Requisiti fisici Esercito: ecco quali sono i requisiti per entrare nell’Esercito Italiano

Requisiti fisici Esercito

Quali sono i requisiti fisici Esercito, ovvero i requisiti necessari per arruolarsi nell’Esercito Italiano? In questo post andremo a scoprirli, tenendo conto dei requisiti richiesti in ogni bando di concorso, a seconda del ruolo e del grado che si intende ricoprire.

Quali sono i requisiti fisici Esercito che danno la possibilità di avviarsi ad una carriera militare? Questo è uno dei quesiti che spesso ci viene posto dai nostri lettori e che oggi, con questo post, abbiamo deciso di approfondire. Sappiamo bene che per partecipare ai Concorsi di Selezione ed entrare in Esercito sono necessari determinati requisiti anagrafici (come abbiamo sottolineato nell’articolo sui limiti di età per entrare in Esercito), requisiti socio-culturali (e dunque il possesso di un titolo di studio quale il diploma o la laurea) e requisiti psico-fisici. Proprio di questi ultimi parleremo in questo post, così da elencare quelli che sono i requisiti fisici Esercito, ovvero i requisiti che i concorrenti devono avere a livello fisico per aspirare a vestire la divisa dell’Esercito.


INDICE
– Eliminazione limiti di altezza ed introduzione parametri fisici correlati alla composizione corporea
– Requisiti fisici Esercito: profilo sanitario base richiesto


Eliminazione limiti di altezza ed introduzione parametri fisici correlati alla composizione corporea

Molti nostri lettori ci pongono sempre domande del tipo “quanto devo essere alto per entrare in Esercito?” o ancora “quali sono i limiti di altezza per arruolarsi?”. Ebbene, negli ultimi anni i requisiti necessari per partecipare ai Concorsi nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia sono cambiati e, nel 2015 con una modifica all’articolo 635 del Codice dell’Ordinamento Militare, i limiti di altezza e di peso sono stati aboliti. Naturalmente anche i requisiti fisici Esercito sono cambiati: se prima il limite minimo di metri era 1,65 per gli uomini e di metri 1,61 per le donne, oggi questi limiti non ci sono più e sono stati sostituiti dai parametri fisici correlati alla composizione corporea. Si tratta di parametri fisici unici e omogenei correlati alla composizione corporea, alla forza muscolare e alla massa metabolicamente attiva, che si differenziano solo in base al sesso del candidato.

Questi requisiti fisici Esercito, relativi alla composizione corporea, sono validi per tutti i concorsi di selezione che danno accesso alla carriera militare in questa prestigiosa Forza Armata, qualunque ruolo o grado si aspiri ricoprire. Dunque, per essere giudicati idonei all’arruolamento in Esercito, i candidati devono essere riconosciuti in possesso di determinati parametri fisici correlati alla composizione corporea, alla forza muscolare e alla massa metabolicamente attiva. Nello specifico, per quanto riguarda la composizione corporea dei candidati: percentuale di massa grassa nell’organismo non inferiore al 7 per cento e non superiore al 22 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 12 per cento e non superiore al 30 per cento per le candidate di sesso femminile; forza muscolare: non inferiore a 40 kg per i candidati di sesso maschile, e non inferiore a 20 kg per le candidate di sesso femminile; massa metabolicamente attiva: percentuale di massa magra teorica presente nell’organismo non inferiore al 40 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 28 per cento per le candidate di sesso femminile.

Requisiti fisici Esercito: profilo sanitario base richiesto

Sappiamo bene che, in merito ai requisiti fisici Esercito, in ogni bando di concorso viene specificato il profilo sanitario base di cui ogni candidato deve essere in possesso per risultare idoneo agli accertamenti psico-fisici. Quello che viene richiesto dall’Amministrazione è un profilo che soddisfi a pieno le proprie esigenze, un profilo che possa affrontare al meglio i compiti e le funzioni affidate al personale in servizio nell’Esercito Italiano. Proprio per questo motivo, tutti i candidati ai Concorsi per entrare in Esercito vengono sottoposti ad un gran numero di accertamenti sanitari, analisi di laboratorio, visite mediche generiche e specialistiche, che servono per stilare il profilo sanitario dei concorrenti. Ad ogni caratteristica somato-funzionale che viene vagliata, il candidato deve ottenere un coefficiente 1 o 2; in caso contrario, se ottiene un coefficiente 3 o 4, il candidato viene escluso dal concorso.

Dunque, tenendo conto dei requisiti fisici Esercito necessari per l’arruolamento, per essere giudicati idonei i concorrenti devono ottenere un coefficiente 1 o 2 in ciascuna delle caratteristiche somato – funzionali: psiche (PS); costituzione (CO); apparato cardio–circolatorio (AC); apparato respiratorio (AR); apparati vari (AV); apparato osteo–artro–muscolare superiore (LS); apparato osteo–artro–muscolare inferiore (LI); vista (VS); udito (AU). Tale profilo psico-fisico deve essere conservato non solo per tutto il tempo impiegato per l’iter concorsuale, ma anche per tutta la durata del corso di formazione, tempistiche che variano a seconda se si tratta di un concorso per VFP1, VFP4, Allievi Marescialli o Allievi Ufficiali.

Vogliamo porre l’attenzione su una particolare caratteristiche somato – funzionale, quella relativa agli apparati vari. Come abbiamo già detto nell’articolo sui sull’arruolamento dei Fabici nell’Esercito, i candidati a cui viene riscontrato il Favismo potrebbero ottenere un coefficiente più basso rispetto a quello necessario per l’arruolamento. Come si può leggere in tutti i bandi di concorso per la carriera nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia, la carenza accertata, totale o parziale, dell’enzima G6PDH non può essere motivo di inidoneità e, quindi, di esclusione da nessun concorso di selezione per entrare in Esercito. Naturalmente, in casi di Favismo gravi, i candidati risultano idonei per l’arruolamento ma non per determinati tipi di servizi: difatti, ai concorrenti con attività G6PDH minore del 30% se maschi e minore del 70% se femmine, in assenza di emolisi, viene attribuito un coefficiente AV-EI 2, ai restanti concorrenti, il coefficiente 3-4. I candidati a cui è stato attribuito il primo coefficiente risultano idonei al servizio militare incondizionato, mentre i secondi risultano idonei all’arruolamento ma condizionati dal non poter essere impiegati in missioni all’estero in zone malariche, poiché non possono assumere i vaccini e/o gli eventuali farmaci per curare un ipotetico contagio.

Per ricevere maggiori info, contattaci subito, un incaricato della Nissolino Corsi ti risponderà il prima possibile.

53 Commenti su Requisiti fisici Esercito: ecco quali sono i requisiti per entrare nell’Esercito Italiano

  1. Salve vorrei sapere se avendo dei tatuaggi nella schiena, nel fianco e affianco all’inguine possa essere causa di esclusione.. Ovviamente non sono visibili nemmeno con gli shorts

    • Salve Domenico, l’asma bronchiale allergico e le altre gravi allergie, anche in fase asintomatica, accertate con gli appropriati esami specialisticostrumentali, sono inserite nell’elenco delle imperfezioni e delle infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare.

  2. Ciao sono Andrea, vorrei entrare nell’esercito. Ma quanto riguarda l’apparecchio sui denti? Non c’è l ho ma dovrò metterlo in futuro

    • Salve Rocco, nella direttiva vi è scritto che è causa di inidoneità al concorso per entrare in Esercito, “l’ipoplasia o la mancanza anche di un solo testicolo, con alterazioni anatomofunzionali del controlaterale”. Se la tua situazione non presenta complicazioni, non dovresti avere problema. Resta il fatto che il giudizio finale è sempre in mano alla commissione esaminatrice.

    • Salve Natale, nell’Elenco delle imperfezioni e delle infermità è specificato che sono causa di non idoneità al servizio militare “quelle alterazioni congenite ed acquisite, croniche della cute e degli annessi, estese o gravi o che, per sede, determinano rilevanti alterazioni funzionali o fisiognomiche. Tra queste rientrano: le malattie infettive cutanee e tutte le dermatiti croniche o recidivanti di origine flogistica od immunitaria che per la loro sede ed estensione determinino rilevanti disturbi fisiognomici o funzionali; dermatite atopica e dermatite da contatto; orticaria cronica; psoriasi; alopecia arcata; acne, iperidrosi e ittioli; nevi congeniti giganti; epidermolisi bollosa”.

    • Salve Chiara, essere genitore non è un motivo di inidoneità ai concorsi. Per poter entrare in Esercito devi essere in possesso di determinati requisiti anagrafici, socio-culturali e psico-fisici (alcuni dei quali trovi elencati in questo articolo).

  3. Salve, mi chiamo Cristina sono una ragazza di 26 anni cittadina italiana originaria del Ecuador. Vorrei sapere se non avendo un diploma posso ugualmente entrare a far parte dell’esercito militare italiano, tutti gli altri requisiti c’è gli ho, sono cresciuta già in famiglia di militari mío nonno Essercito Ecuatoriano, mio padre della fuerza aerea ecuatoriana (FAE), ecc. Sarei felice di collaborare con la repubblica italiana.

  4. Salve, vi volevo chiedere se anche le allergie(senza asma) possono essere considerate un problema. Aspetto vostre risposte

    • Salve, dipende da concorso a concorso. Tali informazioni sono riportate solitamente nei singoli bandi di concorso.

  5. Mi è stato detto, senza conferme, che se si prende un coefficiente 4 ad una caratteristica somato-fuzionale, oltre ad essere esclusi dal concorso che si sta facendo si viene impossibilitati anche a partecipare ad altri concorsi futuri di qualunque Forza Armata. Mi sapete dire se è effettivamente così?

  6. Salve, vorrei sapere se sono sordo dalla orecchio sinistro del 70%, posso comunque entrare Nelle forze armate?… Grazie

  7. Salve, volevo sapere se anche per chi è stato rifromato all’età di 18 anni ( servizio obbligatorio di leva ) per problemi fisici momentanei, può o meno arruolarsi. Grazie

    • Salve Davide, dipenda dal motivo della riforma, ma, comunque sia, chiunque abbia fatto le visite militari del servizio di leva obbligatorio ha almeno 32 anni e di conseguenza non ha più l’età per partecipare alla maggior parte dei concorsi nelle Forze Armate.

  8. Salve, ho 24/25 anni, diplomato geometra con esperienze di logistica dimostrabili, quale può essere l’iter migliore per arruolarsi e poi procedere con missioni estere?
    Grazie
    Un saluto!

  9. Salve, vorrei sapere se motivo di esclusione è aver subito un intervento al ginocchio a causa del quale ho una placca di titanio e due viti al suo interno. Grazie

    • Salve Marco, nell’Elenco delle imperfezioni ed infermità che sono causa di non idoneità all’arruolamento, sono riportate tutte le patologie che non permettono al candidato di arruolarsi. Tra queste risultano “gli esiti di ricostruzione caspulo legamentosa del ginocchio e di altre grandi articolazioni con segni clinici e strumentali di lassità residua e/o sofferenza condrale o subcondrale con impegno funzionale”.

  10. Buongiorno sono Francesco, o un figlio che vorrebbe entrare nell’esercito settore sportivo.possiede tutte le credenziali per potervi accedere.mio figlio è nel settore arti marziali a 17 anni e fa parte della nazionale italiana da 4 anni..5 volta campione d’Italia,vice campione europeo,medaglia di bronzo ai mondiali di Abu Dhabi 2018.tutto documentabile dalla federazione.come deve fare per accedervi? Grazie.

    • Salve Francesco, periodicamente vengono banditi dei concorsi per gli Atleti dell’Esercito. Qualora tuo figlio sia in possesso di tutti i requisiti necessari per concorrere, può presentare domanda di partecipazione.

  11. Salve vorrei sapere se posso entrare in esercito pesando 96kg ed essendo alto 1:78? E vorrei anche sapere dove posso iscrivermi x il concorso aspetto vestire risposte. Grazie.

    • Salve Alessio, come avrai potuto leggere nell’articolo, i limiti di altezza e di peso per partecipare ai concorsi di selezione per entrare in Esercito sono stati aboliti e sono stati sostituiti dai parametri fisici correlati alla composizione corporea. Si tratta di parametri fisici unici e omogenei correlati alla composizione corporea, alla forza muscolare e alla massa metabolicamente attiva, che si differenziano solo in base al sesso del candidato.

  12. Buongiorno. Dopo aver eseguito correttamente tutte le prove fisiche e superato le visite mediche presso l’Ospedale Militare per concorso in VFP1 il terzo giorno mi hanno scartato per eccesso di massa grassa 24% (limite massimo 22%). Sono alto 1,71 e peso 67 Kg. Altri non hanno superato e/o completato tutte le prove fisiche però sono stati fatti idonei per massa grassa nella norma. Che sciocchezze.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.